OMA

CHI SONO

Parlare di me significa parlare di OMA recycling, il progetto che ho creato nel 2017 e che è l’espressione della mia più profonda passione, il modo che mi riesce naturale per esprimere il pensiero che da sempre mi appartiene.

Sono nata in Sardegna, a Sassari nel 1980. Mi sono trasferita a Bologna dove ho frequentato l’Accademia di Belle Arti con specializzazione in Scenografia. Ho incontrato varie realtà artistiche – da produzioni cinematografiche al teatro, sperimentato varie tecniche espressive e poi è “nata” OMA recycling.

Dal cartone prendono vita raffigurazioni che
raccontano le contraddizioni del nostro tempo,
i suoi eccessi, gli sprechi, gli abusi ma anche
emozioni e passioni dell’animo umano.

Perché OMA?

è il nome che ho scelto quando vado alla ricerca di cartone usato, quando lo plasmo, lo lavoro e gli do vita, un nome breve ma che racconta una storia: rivela le mie inziali e, se letto “a rovescio” da destra a sinistra, vuole richiamare – a chi incontra OMA – il valore e l’essenza che attribuisco a tutto.